Istituzioni e finanziamenti

Nietzsche Source è stato sostenuto dalle seguenti istituzioni:

cnrsIl Centre National de la Recherche Scientifique ha sostenuto Nietzsche Source mettendo a disposizione personale, locali e strumenti scientifici fin dal 1999 presso l’Institut des Textes et Manuscrits Modernes, CNRS-ENS, Paris e dal 2008 al 2011 presso la Maison Fraçaise d’Oxford, CNRS-MAEE, Oxford. Il CNRS ha inoltre attribuito al progetto due finanziamenti specifici nell’ambito dei programmi Aides à Projet Nouveau(2000, direttore: Paolo D’Iorio) e GIS Sciences de la cognition (1998-1999, direttori: Paolo D’Iorio e Bill Turner) e, nella fase iniziale, nell’ambito del programma tematico Archives de la création (1998-1999, direttore: Daniel Ferrer).

EULa Commissione Europea, nell’ambito del programma eContentplus, ha finanziato dal 2007 al 2009 il progetto Discovery – Digital Semantic Corpora for Virtual Research in Philosophy, formato da 6 partner istituzionali e coordinato da Paolo D’Iorio e il progetto Agora — Scholarly Open Access Research in European Philosophy — dal 2011 al 2013.

weimarLa Klassik Stiftung Weimar, una delle più importanti istituzioni culturali tedesche, ha firmato una convenzione con l’Association HyperNietzsche per la digitalizzazione e la pubblicazione su Internet di tutti i documenti relativi alla vita e all’opera di Friedrich Nietzsche conservati a Weimar. In questo accordo senza precedenti sono compresi manoscritti, lettere, documenti biografici, prime edizioni delle opere, nonché i volumi facenti parte della biblioteca personale di Nietzsche. La Stiftung e Nietzsche Source condividono il duplice obiettivo di sostenere la ricerca e di accrescere il valore scientifico dei materiali d’archivio.

dfgLa Deutsche Forschungsgemeinschaft ha finanziato in due fasi (2002-2004 e 2006-2007) il progetto HyperNietzsche – Pilotedition für das Modell eines netzbasierten geisteswissenschaftlichen Editions-, Kommunikations- und Forschungshypertextes, diretto dal Prof. Dr. Günter Abel, TU Berlin, e da Paolo D’Iorio.

avhLa Alexander von Humboldt-Stiftung e il Ministero della ricerca tedesco hanno attribuito a Paolo D’Iorio il premio Sofja Kovalevskaja per il progetto HyperNietzsche – Modell eines netzbasierten geisteswissenschaftlichen Editions-, Kommunikations- und Forschungshypertextes. Il progetto è stato realizzato dal 2001 al 2004 da un gruppo di ricerca basato alla Ludwig-Maximilians-Universität di Università di Monaco di Baviera (professore ospitante Hans Walter Gabler).

ACIIl Ministero francese della ricerca, nell’ambito della Action Concertée Incitative “Jeunes chercheurs”, ha finanziato dal 2001 al 2003 il progettoHyperNietzsche diretto da Paolo D’Iorio.

Nietzsche Source è il progetto pilota di due azioni di coordinazione a livello europeo:

cost2006-2010 COST Action A32, Open Scholarly Communities on the Web, alla quale partecipano 15 nazioni europee (ideatore e direttore fino all’agosto 2008: Paolo D’Iorio).

HL2004-2007 Groupement de Recherche Européen (GDREplus), Hyper-Learning. Modèles ouverts de recherche et d’enseignement sur Internet, 29 istituzioni partecipanti provenienti da 9 nazioni europee (direttore: Paolo D’Iorio).